Seguici

Serie A

Roma-Genoa 1-0: Lukaku tiene vive le speranze Champions dei giallorossi

Con l’uomo in meno per l’espulsione di Paredes, una Roma non brillante ha la meglio su un buon Genoa grazie a Lukaku, che salterà l’ultima di campionato per squalifica. Dybala in campo solo 30′.

Pubblicato

il

Lukaku Roma
Romelu Lukaku Roma (FOTO DI SALVATORE FORNELLI/KEYPRESS)

Una Roma non brillante vince contro un solido Genoa per 1-0 con goal di Lukaku, e può continuare a sognare la Champions grazie ai suoi 63 punti e al sesto posto artimetico in classifica. Per gli scontri diretti, infatti, non può raggiungere l’Atalanta quinta e non può essere raggiunta dalla Lazio settima.

Primo tempo con la Roma a gestire il pallone e Baldanzi a cucire il gioco, mentre il Genoa si abbassa compattandosi indietro per provare qualche contropiede. I giallorossi cercano Lukaku in profondità, o in alternativa lo sfondamento centrale con giocate di prima ma sempre senza qualità nell’ultimo passaggio o tempismo per affondare il colpo. Anche le molteplici conclusioni da fuori risultano imprecise e non trovano lo specchio della porta. Qualche timido fischio a fine prima frazione, zittito dai cori di incitamento della Sud.

Nella ripresa copione simile, con la Roma a spingere ma senza mordente e il Genoa a fare buona guardia, pronto a qualche strappo in fase offensiva. La Roma è sulle gambe, la condizione fisica è oggettivamente precaria, ne risente la lucidità e la qualità nelle giocate. Mancano idee e creatività, e il Genoa riesce a difendersi senza mai rischiare davvero. Ingenuo Paredes al momento dell’espulsione per proteste. Nel momento più difficile ecco il goal di Lukaku che fa tirare un sospiro di sollievo. Finale col Genoa che fa la Roma e i giallorossi a compattarsi dietro, fino al fischio finale.

Applusi a scena aperta a fine gara per Strootman, ex mai dimenticato dai tifosi giallorossi.

 

ROMA-GENOA: LE SCELTE DI DE ROSSI E GILARDINO

De Rossi ha bisogno dei tre punti per continuare a sperare nella Champions legata al sesto posto, e per questo schiera Llorente accanto a Ndicka in difesa con Celik e Angelino sugli esterni; centrocampo con Bove insieme a Cristante e Paredes, e la coppia Baldanzi-Pellegrini a sostegno di Lukaku.

Gilardino risponde con il solito 3-5-2, con il trio arretrato formato da Vogliacco-De Winter- Vasquez; Spence a destra e Aaron sull’out di sinistra, in mediana Badelj, Frendrup e l’ex Strootman; davanti Ekuban a far coppia con Retegui.

 

LA PARTITA

 

Primo tempo

A Llorente il compito di marcare Retegui e Celik molto alto a destra. Nel Genoa Badelj a chiudere su Paredes. Baldanzi si abbassa molto per trovare palloni giocabili, con la Roma che tiene il pallino tentando la palla profonda per Lukaku, e il Genoa a difendere per poi ripartire. Quando Angelino e Celik spingono sulle fasce, Cristante e Bove si allargano molto per coprire gli spazi. Bello il duello corpo a corpo Lukaku-De Winter. Al 16’ Angelino da fuori. Alto. Buona combinazione Baldanzi-Pellegrini col furetto toscano alla conclusione dal limite. Alto al 23’. Il Genoa si chiude, la Roma prova da lontano. Bove al 26’: fuori.

Primo squillo del grifone su calcio piazzato. Testa di Vasquez centrale al 29’. Ripartono veloci gli ospiti con Martin sulla sinistra alla mezz’ora. Palla al centro per Retegui, che non trova la porta. Risponde Cristante dai 25 metri al volo al 31’. A lato. Ancora da fuori la Roma, con Paredes al 34’. Ancora fuori. Cristante, sempre dalla distanza, alto. Molte conclusioni da fuori per i giallorossi, molte imprecisioni.

 

Ripresa

Cristante sempre da lontano al 5’st. Centrale. Il Genoa c’è con Vasquez di testa al 7’. Esterno della rete. Lukaku di testa al 9’st. Para Martinez. Al 18’st doppio cambio Roma: fuori Baldanzi per Dybala e Pellegrini per El Shaarawy. Cambia anche il Genoa: dentro Thorsby e Gudmunsson. Al 23’st Lukaku si invola da solo, respinge Martinez. Bomba di Angelino al 34’st. Martinez c’è. E’ il preludio al goal. El Shaarawy da destra cross per la testa di Lukaku nel momento più difficile porta avanti la sua squadra. 1-0 al 35’st.

Cambi: dentro Mancini per la Roma, con la squadra che passa a 3 in difesa; Malinovskiy e Vitinha per gli ospiti. Subito il 9 genoano ci prova, tiro debole al 38’st. Forcineg finale del Genoa, a tuoli invertiti. La Roma si ricompatta dietro e si difende con un goal di vantaggio e l’uomo in meno. Ultime sostituzioni: Ambraham e Kristensen (per Dybala, solo mezz’ora per lui) per la Roma, Ankeye per il Genoa. Al 48’st vola Svilar in angolo su conclusione di Malinovskiy da lontano. Preghiera di Retegui, Svilar c’è. Triplice fischio, la Roma vince.

 

Roma-Genoa: il tabellino

ROMA (4-3-2-1): Svilar 6,5; Celik 6, Llorente 6, Ndicka 6, Angelino 6,5 (36’st Mancini sv); Cristante 5,5, Paredes 4,5, Bove 6; Baldanzi 6,5 (18’st El Shaarawy 6,5), Pellegrini 5 (18’st Dybala 6; 47’st Kristensen sv); Lukaku 7 (46’st Abraham sv). All.: De Rossi 6

GENOA (3-5-2): Martinez 6; Vogliacco 6,5 (36’st Vitinha sv), De Winter 6, Vasquez 6; Spence 5,5, Badelj 6 (36’st Malinovskiy sv), Frendrup 6 (46’st Ankeye sv), Strootman 6 (21’st Thorsby 5,5), Aaron 6, Ekuban 6 (22’st Gudmunsson 5,5), Retegui 6. All.: Gilardino 6

ARBITRO: Manganiello di Pinerolo

MARCATORI: 35’st Lukaku (R);

AMMONITI: 36’st Lukaku (R);

ESPULSI: 28’st Paredes (R);

NOTE:




SEGUICI ANCHE SU: Instagram @oggisport | X OggiSportNotiz2 | Facebook @oggisportnotizie | Telegram OggiSportNotizie | Youtube @oggisportnotizie


Pubblicità

Facebook

ACF Fiorentina ac milan ac monza AIA allegri Altro Calcio Ascoli Calcio 1898 AS Roma atalanta basket calcio femminile Calcio Internazionale calciomercato champions league conferenza stampa Coppa Italia curiosità Designazione Arbitrale Europa League Frosinone Giudice Sportivo Hellas Verona Inter FC inzaghi italia Juventus FC Nazionale news pallavolo press conference probabili formazioni Programma Gare Qatar 2022 roma scherma Serie A Serie B serie C serie D spalletti SSC Napoli ss lazio Tennis US Cremonese volley

Copyright © 2022 | OggiSportNotizie.it testata giornalistica online, registrata nella sezione stampa del Tribunale di Milano con il n. 79 del 16 maggio 2024 (già registrato al Tribunale di Teramo con il n. 317 del 23 febbraio 2022) | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | Editore: Associazione ARIMO 51, Sede legale Milano (MI) - Via Ponte Nuovo, 24 | CF: 97955970153 | email: oggisportnotizie[at]gmail.com
Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione | Tutti i diritti sono riservati.