Pallavolo

VNL femminile: l’Italia torna a vincere contro la Cina!

Pubblicato

il

Sesta vittoria per l’Italia nella VNL femminile: battuta la Cina

Domenica 2 giugno, alle 13.30, l’Italia, a Macao, ha affrontato la Cina nella quarta partita della seconda settimana di VNL femminile. Dopo aver battuto Francia e Repubblica Dominicana, le azzurre sono cadute al tie break nella sfida contro il Brasile. Successi con Olanda e Thailandia per il club asiatico mentre è arrivata la sconfitta contro il Giappone. Per la sfida contro il club asiatico, Velasco conferma il 6+1 delle tre sfide precedenti. Quello asiatico risponde con: Xinyue Yuan e Yuanyuan Wang al centro. Yingying Li e Mengjie Wu nel ruolo di schiacciatrici. Linyu Diao, in regia e come opposto Xiangyu Gong. Libero in campo Mengjie Wang.

Il primo set è una battaglia punto a punto e quando sembra essere in mano delle asiatiche, va in scena Paola Egonu che pareggia i conti e poi Marina Lubian mette a terra il set point che termina con il parziale di 23 a 25 per le azzurre. Il secondo set è gestito  bene da Danesi e compagne e sul 22-19 sale in cattedra la stella con la numero 18 che con due ace porta le azzurre sul 2-0.

Capitan Danesi regala tre punti importantissimi

La squadra di Velasco è in continua crescita ed il terzo set è la dimostrazione perfetta. l’Italia stacca le avversarie e si porta sul 24-15. Il primo set point viene annullato ma il secondo no: capitan Danesi attacca forte al centro e regala una vittoria importantissima sia per il ranking sia per accedere alla fasi finali della Nations League. Un successo di squadra dove spiccano i 16 punti di Egonu ma anche i 13 di Sylla e i 12 di Lubian. Una partita quasi perfetta, in cui la squadra ha sbagliato poco ed è stata superiore in tutti i fondamentali. Serviva una reazione e la reazione è arrivata. La squadra c’è ed è viva e da domani preparerà al meglio la terza settimana.




SEGUICI ANCHE SU: Instagram @oggisport | X OggiSportNotiz2 | Facebook @oggisportnotizie | Telegram OggiSportNotizie | Youtube @oggisportnotizie


Exit mobile version