Seguici

Speed Skating

Mondiali di Pattinaggio velocità trionfali per l’Italia. Ben due ori e un argento per Ghiotto e soci

Pubblicato

il

E’ stata una grande Italia quella che ha concluso trionfalmente i Campionati Mondiali di pattinaggio velocità sulle singole distanze, disputati a Calgary (CAN). Gli azzurri hanno disputato un Mondiale eccezionale, sicuramente il migliore all-time, portando a casa tre medaglie di cui ben due d’oro. Protagonista assoluto Davide Ghiotto, determinante in tutte e tre le medaglie. Il campione azzurro si è laureato vice-campione mondiale sui 5000 metri, campione mondiale nell’inseguimento con Malfatti e Giovanni, e ha bissato, dominandoli, il titolo mondiali sui 10000 metri.

Nei 5000 metri solo Roest meglio di Davide Ghiotto

Nei 5000 metri maschili è arrivata la prima medaglia per i colori azzurri con uno straordinario Davide Ghiotto che si è laureato vice campione del mondo. Come già avvenuto ad Heerenveen lo scorso anno, Ghiotto si è dovuto arrendere solamente a Patrick Roest, in quello che ormai è un duello a due tra i più forti nelle discipline lunghe.

Per il nederlandese il tempo di 6:072.8, contro il tempo di 6:08.61 dell’azzurro punto. Al terzo posto il norvegese Sandrem Eitrem, con il tempo di 6:09.00. Deluso di giornata il padrone di casa Bloemen, quarto, dietro anche al francese Loubeneaud.

La costanza di rendimento di Ghiotto è ormai proverbiale visto che, nelle ultime 20 competizioni disputate tra 5.000 e 10.000 metri, ha ottenuto 3 vittorie e 17 podi.

Ottimo anche il sesto posto di Michele Malfatti, con Andrea Giovannini che si è classificato in sedicesima posizione

Campionati Mondiali, Calgary (CAN). Risultati 5000 metri

Pos. 5000 metriTEMPO
1P. ROEST6:07.28
2D. GHIOTTO6:08.61
3S. EITREM6:09.00

Michele Malfatti, Andrea Giovannini e Davide Ghiotto trionfano nell’inseguimento

Nel team Pursuit l’Italia ha compiuto qualcosa di meraviglioso, aggiudicandosi il titolo mondiale. Davide Ghiotto, Andrea Giovannini e Michele Malfatti si sono messi alle spalle la Norvegia, il Canada e gli Stati Uniti d’America, detentori del record del mondo.

Con il tempo di 3:35.00, nuovo record nazionale, l’Italia di torna sul podio di un Campionato del Mondo a distanza di 16 anni dall’argento di Nagano 2008 (Fabris, Anesi, Stefani), bis dell’argento di Inzell 2005 (Fabris, Anesi, Sanfratello).

Il terzetto italiano si presentava al mondiale con ambizioni di medaglia, ma nella propria batteria, disputata con la Norvegia, si sono addirittura superati. I tre azzurri si sono messi tutti alle spalle, grazie a una prestazione clamorosa, abbassando di un secondo e mezzo abbondante il record italiano fatto segnare nel dicembre 2017.

In testa fin dalle primissime battute l’Italia hanno subito messo le mani sulla gara, distanziando la Norvegia (Sander Eitrem, Peder Kongshaug e Sverre Pedersen) di +1.07 e i padroni di di casa del Canada (Connor Howe, Antoine Gelinas-Beaulieu e Hayden Mayeur) di +1.72.

Quarto posto per gli Stati Uniti e addirittura quinto per l’Olanda, che scende dalla gradino più alto del podio dopo praticamente un’eternità. Dal 2005 al 2023, slo nel 2011 i nederlandesi non hanno conquistato il gradino più alto del podio. Questo dà la cifra dell’impresa compiuta dai ragazzi azzurri del direttore tecnico Maurizio Marchetto.

Campionati Mondiali, Calgary (CAN) Risultati inseguimento a squadre

Pos.Inseguimento a squadreTEMPO
1ITALIA3:35.00
2NORVEGIA3:36.07
3CANADA3:36.72

Nell’ultima giornata il trionfo (bis) di Davide Ghiotto

Nell’ultima giornata di gare è arrivata l’apoteosi per Davide Ghiotto. Il campione azzurro, oro mondiale in carica, era chiamato alla riconferma sui 10000 metri, distanza che lo vede imbattuto praticamente da 2 stagioni. Partire con i favori del pronostico non è mai agevole, ma il peso della pressione non ha schiacciato l’azzurro… anzi.

Impegnato nell’ultima batteria, con il belga Bart Swings, Davide Ghiotto imprimeva alla sua prova un ritmo forsennato, girando costantemente sul 29 alto, 30 basso. L’azzurro non mostrando cenni di cedimento, giro dopo giro, incrementava il vantaggio sul Ted Jan Bloemen, fin a quel momento detentore della migliore prestazione con 12:47.01.

Ghiotto da par suo volava sul ghiaccio, dominando letteralmente i 10000 metri. La prova del campione azzurro si concludeva con il tempo 12:38.82, nuovo record italiano, più 8 seccodi meglio di Bloemen e quasi 10 sul ritrovato Fish. “Solo” quarto posto per Roest, ceduto vistosamente nell’ultimo kilometro e mezzo. Discreta la prova di Michele Malfatti che ha chiuso la sua gara con il sesto tempo.

Campionati Mondiali, Calgary (CAN). Risultati 10000 metri

Pos.10000 metriTEMPO
1D. GHIOTTO12:38.82
2T. BLOEMEN12:47.01
3G. FISH12:48.61

Per altre info sullo Speed Skating: https://oggisportnotizie.it/category/sport-invernali/speed-skating




SEGUICI ANCHE SU: Instagram @oggisport | X OggiSportNotiz2 | Facebook @oggisportnotizie | Telegram OggiSportNotizie | Youtube @oggisportnotizie


Pubblicità

Facebook

ACF Fiorentina ac milan ac monza AIA allegri Altro Calcio Ascoli Calcio 1898 AS Roma atalanta basket calcio femminile Calcio Internazionale calciomercato champions league conferenza stampa Coppa Italia curiosità Designazione Arbitrale Europa League Frosinone Giudice Sportivo Hellas Verona Inter FC inzaghi italia Juventus FC Nazionale news numeri pallavolo press conference probabili formazioni Programma Gare Qatar 2022 roma scherma Serie A Serie B serie D spalletti SSC Napoli ss lazio Tennis US Cremonese volley

Copyright © 2022 | OggiSportNotizie.it testata giornalistica online, registrata nella sezione stampa del Tribunale di Milano con il n. 79 del 16 maggio 2024 (già registrato al Tribunale di Teramo con il n. 317 del 23 febbraio 2022) | Direttore Responsabile: Marco Capriotti | Editore: Associazione ARIMO 51, Sede legale Milano (MI) - Via Ponte Nuovo, 24 | CF: 97955970153 | email: oggisportnotizie[at]gmail.com
Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione | Tutti i diritti sono riservati.